04 ottobre 2006

Cofferati e la finanziaria

Il tg1 ha aperto con la notizia delle critiche di Cofferati alla legge finanziaria.

Io non sono interessata alla finanziaria fino al punto da capire chi ha torto e chi ha ragione, e dove e perché. Ma tra tutti i sindaci italiani che hanno espresso le loro riserve (da Veltroni a Chiamparino) proprio con Cofferati dovevano aprire? Con il sindaco che meno di ogni altro ha fatto per la città che governa?

Cofferati ha le sue ragioni, del tutto politiche quanto personali, per cercare di pareggiare i conti con l'Ulivo e i DS, e che lo faccia usando la finanziaria altro non serve che a rivelare anche ai meno avvertiti ciò che sta realmente accadendo.

Cofferati a Bologna ci è arrivato perché nella politica nazionale avrebbe fatto più danni che altro. Quella che era un'ipotesi si è rivelata - nel governo della città - un'opinione ben fondata.

Che Cofferati si lamenti per i tagli agli enti locali ai bolognesi altro non può sembrare che una tragica beffa. Che ci voleva fare il cinese con quei soldi? Mandare altre ruspe a tirar giù le roulotte degli zingari in riva al Reno?

Che si taccia, Cofferati.

5 commenti:

mikecas ha detto...

non mi sembrerebbe un inizio tanto sbagliato....
:)

provocazione per provocazione.... ideologia contro buon senso....
:) :)

letturalenta ha detto...

Modestamente, quando fu presentata la candidatura di Cofferati, dissi che alla carica di sindaco avrei preferito votare i Lunapop, se si fossero presentati. Purtroppo l'alternativa a 'sta sottospecie di texas ranger in cadreghino era quell'invornito di Guazzaloca. Si trattava di scegliere il male minore. Se alle prossime comunali si ripresenta Cofferati, però, giuro che voto il candidato di Forza Nuova: se proprio dobbiamo prendercela in quel posto, almeno prendiamocelo da uno che lo dice chiaro.

ipazia ha detto...

letturalenta: anche io all'epoca ho espresso le mie più vive riserve su quella candidatura, (leggi: "Cazzo, Cofferati no!"). Poi mi è stato risparmiato un tormento lancinante non votando a Bologna. A questo punto posso solo sperare che si ricandidi, perché è meglio che continui a rovinare Bologna. Te lo immagini ministro?? Il problema è che secondo me se si ricandida lo puniscono.

filomeno ha detto...

spiegate anche a me che sono meridionale , non conoscono bolognesi e la situazione di Bologna e le politiche di Cofferati le conosco solo tramite i tg nazionali (cioè non le conosco per nulla!!)?

ipazia ha detto...

filomeno, la situazione di bologna è complicata da riassumere, come quella di altre città immagino.
però posso dirti che ha fatto cofferati per la città: nulla.
E che ha fatto per i bolognesi? è riuscito a inimicarsi tutti senza parlare con nessuno. un genio!