12 febbraio 2007

Blog all'estero

Mi piacciono i blog degli italiani all'estero. Qualcuno è linkato, qualche altro no, ma solo per pigrizia. Rimedierò al più presto.
Perché mi piacciono? Perché mediamente mi pare che gli italiani all'estero siano più intelligenti, più vivaci, più interessanti di quelli che sono in patria.
Ma anche perchè offrono uno sguardo inedito e quasi sempre efficace su realtà che non conosco o conosco poco. E consentono una prospettiva sulle italiche vicende che non ha eguali.
Mi manca la vita all'estero, e le scelte che ho fatto in seguito al momento la rendono poco praticabile; ma è un'opzione che rimane aperta, un'ipoteca sul futuro.
[no, dico, mi è appena arrivata in mail un'inserzione dalla nuova zelanda. Da quelle parti a un associato di filosofia vengono offerti centoventimila (120mila) dollari l'anno, e un appartamento; quasi quasi impacchetto tutto; tra l'altro, voglio vedere come farebbero a impestarmi la casa la mattina!]

9 commenti:

.mau. ha detto...

un dollaro neozelandese sono 55 centesimi... comunque se li offrissero a me io avrei già fatto le valigie.

ipazia ha detto...

eh. non sai la tentazione. spero solo che tra due anni non rinnovino il contratto al fortunato prescelto :-D

Panzallaria ha detto...

Anche a me piace molto leggere i blog degli italiani all'estero, come vivono, come affrontano l'eterno conflitto tra l'italianità e la consapevolezza che possano esistere anche mondi migliori. dove la professionalità è pagata..

Riccardo ha detto...

Opzione 1: Ipazia, non andare! Ci mancheresti troppo!
Opzione 2: Vai subito e fagli vedere chi sei! Se ti va bene magari prendo coraggio anch'io e mollo tutto.

Non so cosa scegliere. Tu quale preferisci? ;)

ipazia ha detto...

riccardo: se lo sapessi! d'altro canto io nella vita non ho mai preso una decisione che fosse una :-)

ipazia ha detto...

.mau.: si, sono andata a controllare. tutto sommato tradotto il tutto in euro la cifra resta decisamente superiore a quella che prendo qui (senza contare che la posizione accademica sarebbe più "alta"). ma al momento resta per me un'opzione non praticabile. forse tra un paio d'anni.

inquilina g ha detto...

Io consiglio vivamente la valigia. In Australia poi! Ma quello è un continente, un mondo, una realtà parallela! Qui comunque arrivano a 4mila euro l'anno i professori.

ipazia ha detto...

inquilina, hai ragione anche tu. (ma qualcuno che ha torto su questo argomento esiste?), ma al momento è proprio impossibile.

silvietta ha detto...

Grazie di aver segnalato questi blog. A noi piacerebbe molto avere qualche testimonianza dagli italiani all'estero, per il blog che abbiamo appena aperto:)