17 agosto 2006

Gunther Grass

Ormai hanno detto tutto – ma io sono concorde con Joachim Fest, repubblica di oggi.
Aggiungo solo che nella vita a volte accade qualcosa che cambia tutto il resto.
Se Grass a diciassette anni avesse perso una gamba oggi a sessanta anni di distanza sarebbe ancora uno storpio.
E sostenere che sessanta anni cambiano qualcosa, che nel corso del tempo quella mutilazione possa annullarsi, sarebbe delirante.

4 commenti:

restodelmondo ha detto...

Il dettaglio peggiore temo sia la prossima uscita della biografia. Che dopo le polemiche è - opplà - anticipata.

(Buongiorno, complimenti per il blog.)

ipazia ha detto...

temo tu abbia ragione...
grazie per i complimenti

pbeneforti ha detto...

avercene, di Grass.

ipazia ha detto...

pb: mi fido sulla parola, di grass (come di vonnegut) fatico a compitare il nome)