17 aprile 2009

Della comunicazione ai tempi moderni

Ieri sul blackberry (sul quale ho messo la scheda di mio padre) mi arriva un sms da un numero che non conosco che dice (più o meno):
"carissima guarda che tu presto o tardi ma mi devi restituire quello che sai benissimo"

Io questo sms nemmeno lo leggo, perchè avevo la vibrazione e non l'ho sentito. 

Poi essendo il numero di mio padre mi arrivano solo sms dalla vodafone. 

E quindi dall'altra parte insistono. 

Il primo messaggio è delle 10 e il secondo delle 18. 
E dice:
"guarda cara se non mi dai una risposta parlero a tuo fratello anche se sa chi 6. Farò come ai fatto tu con quello da sandona e tu sai bene chi e."

Io li leggo tutti e due stamattina. 

E rispondo: "stai sbagliando numero"

E l'aquila dall'altra parte mi replica al volo: 
"Allora tu non devi preoccuparti se sbaglio numero"

Io sono didattica, è una malattia. 
E glielo ridico: 

"ma li mandi alla persona sbagliata"

E la risposta non tarda: 
"Allora a te ciedo tante scuse. si fara viva lei quando avro parlato con suo fratello"


(n.b. gli errori di battitura e le lettere non accentate sono nel testo originale).



5 commenti:

farlocca farlocchissima ha detto...

ecco, per dire che i cretini non hanno epoca, trovano sempre modo di dar prova di sé :-)

ipazia.dioniso at gmail.com ha detto...

davvero! ma quella che mi è capitata qualche anno fa è ancora più divertente!
http://tinyurl.com/c3dcjz

fB ha detto...

Sì, ma il Blackberry? Non tanto quanto un iPhone, ma risveglia comunque quello spirto luddista ch'entro mi rugge...

ipazia.dioniso at gmail.com ha detto...

il BB avuto pressochè gratis dalla vodafone...il che lascia immaginare quanto spendo in telefonate da cellulare...

Luca Tassinari ha detto...

A occhio e croce direi che l'aquilotto è un soggetto di nove anni, dieci al massimo, che oltre alle naturali asprezze caratteriali dell'età ha la sfiga di essersi imbattuto in una maestra di italiano lontanuccia dall'eccellenza.