18 febbraio 2009

Scuse dovute agli argentini

Dal blog di Anellidifumo.
 

Queridos argentinos, hace pocos minutos, el jefe del gobierno de mi pais, Berlusconi, fue capàz de distinguerse con una de las suas penosas "bromas" sobre episodios dramàticos de la historia mundial. Esta vez fue el turno de Argentina y de el periodo dramàtico de los Desaparecidos. Por esta "broma" macabra vuestro Pais citò justamente al embajador italiano en Buenos Aires. Por aquello que puede valer, este blog de 700.000 click pide humildemente perdòn para tener un hombre polìtico asì gilipollas como Berlusconi. él es el nuestro Peròn, pero màs ignorante.

Como que nosotros conocemos bien las técnica de comunicaciòn de este cabròn de mierda, mañana podeìs estar seguros que Berlusconi retirarà sus palabras y acusarà los periodicos mondiales (y, por supuesto, comunistas) de haberlo malentendido. Es una pena a la cual los italianos estan acostumbrados desde 15 anos. Parece que tenemos solo que esperar en una nueva invasiòn de ejercitos extranjeros para liberarnos de éste sòrdido miserable, porqué todavìa él gana todas las elecciones.

6 commenti:

farlocca farlocchissima ha detto...

qualche mattina mi sveglio sperando che qualcuno mi chieda scusa per essere costretta a vivere con questo cretino al governo... non è ancora successo, ma io non smetto di sperare.

Ipazia Sognatrice ha detto...

So che sono una vecchia comare acida. Ma nessuno ci ha costretti a votarlo, quest'uomo. Dovrebbe essere il popolo italiano a chiedere scusa a se stesso ed al mondo per (auto)infliggersi una così grande sciagura. Ancora. E ancora.

farlocca farlocchissima ha detto...

eh sì un popolo di masochisti ...

Massimo Manca ha detto...

E così tutti abboccano come pescioloni, si fanno le prime pagine e i post dei blog su queste cose e la sentenza Mills finisce a pagina 41 vicino al Tenero Giacomo.

ipazia.dioniso at gmail.com ha detto...

massimo: può essere, ma troverei incredibile che tutte le volte che succede qualcosa il nano (o chi per lui) pensi: adesso spariamo la fesseria così tutti si distraggono. oh, può essere :-)

barbara ha detto...

Uno da me, nel post dedicato al fatto in questione, ha lasciato questo commento, che mi sembra da prendere in considerazione:

Qui c'è un particolare che non quadra. Collegate i tre fatti:
1)In questi giorni deve essere estradato in argentina un generale per essere processato, e questo generale è in italia. Si attendeva il giudizio della commissione medica, perchè il soggetto imputato si era appellato, per la sua improcessabilità, alla propria anzianità
2) Berlusconi non fa nulla a caso: creare una crisi con l'argentina adesso non è assolutamente casuale.
3) Berlusconi, e parecchi generali (Massera Videla etc) , hanno fatto parte della P2, che voleva organizzare, non per niente, un golpe stile argentino anche in italia. Che ora ci stia riuscendo lascio a voi. In ogni caso non sotostimerei quella che freud chiama "negazione".